Site icon Nuove Cronache

Trenitalia inaugura il primo Intercity ibrido a Reggio Calabria

#image_title

Un momento storico per il trasporto ferroviario del Sud Italia si è concretizzato a Reggio Calabria con la presentazione del primo treno Intercity ibrido di Trenitalia. Questo moderno convoglio, realizzato da Hitachi Rail, è solo l’inizio di un progetto che prevede un totale di sette treni destinati a rinnovare i collegamenti tra le regioni di Calabria, Basilicata e Puglia.

Il nuovo treno, composto da quattro carrozze e in grado di ospitare 200 passeggeri, si distingue per un design volta alla sostenibilità. I sedili, rivestiti con tessuti derivati al 100% da plastiche riciclate, sono solo un esempio del pensiero ecologico che pervade il progetto. Innovazioni significative riguardano inoltre l’accessibilità, con posti dedicati ai passeggeri con disabilità o mobilità ridotta, e la mobilità green, con l’introduzione di otto posti dedicati al trasporto bici.

Il treno ibrido rappresenta un salto qualitativo non solo nei termini di comfort e sicurezza per i viaggiatori ma anche sotto il profilo ambientale, attraverso una netta riduzione delle emissioni e un generale potenziamento dell’efficienza energetica. La cerimonia d’inaugurazione ha visto la partecipazione di personalità istituzionali, tra cui il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, che ha espresso apprezzamento per il design e la produzione interamente italiani del treno.

L’operatività del primo Intercity ibrido è prevista per il 25 marzo, con servizi che inizieranno a unire Reggio Calabria e Taranto. L’espansione del servizio vedrà poi, a partire dal 9 giugno, i nuovi treni estendere la loro portata fino a Bari e Lecce, intensificando così i collegamenti e migliorando l’offerta per i pendolari e i viaggiatori del Mezzogiorno.

Il COO del Gruppo Hitachi Rail, Luca D’Aquila, si è detto orgoglioso della presentazione del treno nella città di Reggio Calabria, riconoscendo l’importanza dello stabilimento Hitachi della regione nel processo di produzione. Ha evidenziato, inoltre, quanto sia fondamentale per il gruppo contribuire alla creazione di un sistema di trasporto all’avanguardia che ponga l’Italia all’avanguardia della mobilità sostenibile.

Con il suo ingresso nella flotta di Trenitalia, questo treno è destinato a diventare un modello di riferimento per il trasporto ferroviario nazionale, dimostrando ancora una volta come l’innovazione e la tecnologia possano andare di pari passo con il rispetto dell’ambiente e l’attenzione ai bisogni dei passeggeri. La speranza espressa da molte delle autorità presenti è che questo investimento possa rappresentare un ulteriore passo verso il miglioramento dei servizi offerti ai cittadini e uno stimolo per lo sviluppo economico dell’area meridionale d’Italia.

Exit mobile version