81 views 3 mins 0 comments

As 24 Rivoluziona il Settore dei Trasporti con Stazioni di Ricarica Elettrica per Camion

In ECONOMIA
Maggio 08, 2024

La transizione verso sistemi di trasporto sostenibili è oggi una delle priorità per il settore logistico e trasportistico, settori notoriamente energivori e d’impatto significativo sulle emissioni di CO2. La società As 24, branch dell’enorme colosso TotalEnergies, specializzata nell’erogazione di carburanti e servizi per i professionisti del trasporto su strada, si pone come pioniere in questa transizione ecologica, annunciando un progetto ambizioso. Durante l’evento Transpotec Logitec 2024, tenutosi a Fieramilano-Rho a Milano, As 24 ha concretizzato il suo impegno verso la neutralità carbonica, presentando una nuova rete europea di stazioni di ricarica elettrica ad alta potenza destinata ai camion.

Nella sua missione di ridurre l’impatto ambientale del settore del trasporto su strada, As 24 non si limita all’elettrificazione, ma esplora anche soluzioni avanzate come la produzione e commercializzazione di biocarburanti. Il focus è su HVO100, un diesel completamente rinnovabile prodotto esclusivamente da residui organici come oli vegetali usati, rifiuti e grassi animali. Questo carburante promette una riduzione notevole delle emissioni nocive, in linea con gli ultimi standard ambientali europei.

Il portafoglio di As 24 si arricchisce ulteriormente con l’introduzione di opzioni come il BioGNC e l’Lng, gas naturale liquefatto, che rappresentano alternative pulite rispetto ai combustibili fossili tradizionali. Queste scelte non solo rispondono alle crescenti regolamentazioni ambientali ma riflettono anche una crescente consapevolezza e richiesta del mercato per soluzioni di trasporto più verdi.

Marco Cassago, managing director di As 24, ha commentato con entusiasmo l’accelerazione della compagnia verso un futuro ecologicamente sostenibile: “La nostra visione si concentra su uno sviluppo imprenditoriale che possa ridurre drasticamente l’impatto ambientale, una tematica attuale e sempre più sentita sia da chi offre che da chi fruisce dei servizi di trasporto. Siamo entusiasti di contribuire significativamente alla transizione energetica, implementando soluzioni che favoriscono una diminuzione delle emissioni nocive per l’ambiente.”

Inoltre, As 24 si impegna a espandere la propria rete di distribuzione. Attualmente, conta oltre 1.600 stazioni in tutta Europa dedicate esclusivamente ai veicoli pesanti. In Italia, la crescita è stata robusta: partendo da 50 stazioni nel 2019, oggi si contano oltre 150 punti di servizio, segno tangibile di un impegno costante e concreto verso una logistica sempre più verde.

L’espansione delle infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici ad alta potenza e la diversificazione dei carburanti offerti rappresentano non solo una risposta alle necessità immediate del mercato, ma anche un investimento nel futuro della mobilità terrestre. L’iniziativa di As 24 mostra come anche i giganti dell’energia possano reinventarsi, seguendo percorsi imprenditoriali innovativi che privilegiano la sostenibilità ambientale, confermando il ruolo critico che il settore privato deve assumere nella lotta contro il cambiamento climatico. Con questi passi, la compagnia non solo segue una rotta già tracciata da accordi internazionali e aspettative globali, ma si configura come leader nell’evoluzione del trasporto pesante verso una completa sostenibilità.