32 views 3 mins 0 comments

Rai Way: Via libera al piano industriale per una crescita sostenibile al 2027

In ECONOMIA
Marzo 25, 2024

La società Rai Way, braccio infrastrutturale del broadcaster pubblico italiano Rai, ha annunciato l’approvazione di un ambizioso piano industriale che si proietta fino al 2027. Il piano prevede un incremento medio annuo dei ricavi core del 3,8%, puntando a raggiungere i 316 milioni di euro. Parimenti, è atteso un aumento dell’adjusted EBITDA a 207 milioni di euro, corrispondente a una crescita del 3,5%, e un lievito nell’utile netto, che dovrebbe attestarsi ai 92 milioni di euro (+1,4%).

La strategia delineata punta a rafforzare il posizionamento di Rai Way nel mercato della distribuzione media e delle infrastrutture digitali, senza trascurare il business tradizionale, che continua a offrire interessanti prospettive di crescita. Si presta particolare attenzione alla diversificazione, con l’obiettivo di sviluppare ulteriormente la società nel medio-lungo termine. Inoltre, Rai Way confida nell’acquisizione di realtà esterne come catalizzatore per il consolidamento e la rapida accelerazione degli obiettivi previsti dal piano.

Roberto Cecatto, amministratore delegato di Rai Way, ha evidenziato la volontà di condurre l’azienda verso un futuro di maggiore grandezza, diversità, prospettive di crescita migliorate ed efficienza incrementata. Nonostante l’ambizione del piano, le priorità rimangono la disciplina operativa e finanziaria e l’attenzione necessaria nell’execution.

Sul fronte degli investimenti, il piano prevede un mantenimento costante degli investimenti di mantenimento al 6,5% circa dei ricavi e un ulteriore sviluppo attraverso investimenti che dovrebbero totalizzare circa 240 milioni di euro, suddivisi tra iniziative legate al business e agli asset tradizionali (100 milioni di euro) e progetti di diversificazione (140 milioni di euro). La generazione di cassa ricorrente è attesa a 130 milioni di euro, con un incremento del 15% rispetto al 2023.

In termini di restituzione agli azionisti, Rai Way ha confermato l’intenzione di distribuire il 100% dell’utile netto in dividendi, prevedendo un monte dividendi complessivo di circa 350 milioni di euro per tutta la durata del piano.

Dal punto di vista della leva finanziaria, il debito netto previsto alla conclusione del piano è di 286 milioni di euro, corrispondente a un rapporto debito netto/EBITDA adjusted di circa 1,4 volte. Tale indebitamento è considerato contenuto rispetto al livello sostenibile e ragionevole, identificato in 3-4 volte l’EBITDA, il che consentirà a Rai Way di avere risorse addizionali per attuare una politica di espansione per linee esterne.

Il piano industriale di Rai Way si configura dunque come una visione strategica di lungo periodo, che mira a equilibrare crescita organica, investimenti mirati e acquisizioni, mantenendo al tempo stesso un forte impegno nella distribuzione di dividendi ai suoi azionisti.