99 views 3 mins 0 comments

Agostino Di Bartolomei: Un Capitano Fuori e Dentro il Campo

In SPORT
Marzo 30, 2024

Agostino Di Bartolomei, ex capitano e leggenda della Roma negli anni Settanta e Ottanta, torna a essere il protagonista di un racconto che va oltre il semplice gioco del calcio. Un libro, frutto di ricordi e testimonianze, dedica le sue pagine non solo al capitano carismatico e intelligente, ma anche all’uomo, alle sue fragilità ed alla sua umanità. A distanza di anni, le sue gesta e soprattutto il suo spirito sono ancora vivi nella memoria dei tifosi e di coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo.

Negli anni in cui la Roma calcistica viveva uno dei suoi periodi più esaltanti, Di Bartolomei ne era una colonna imprescindibile. Il 30 maggio 1984, il giorno della finale di Coppa dei Campioni persa contro il Liverpool, rimane un’effigie indelebile nella storia del club e dei suoi sostenitori. Tuttavia, l’epilogo di quella partita segnò l’inizio di una serie di vicissitudini personali per Agostino, che trovò il suo triste epilogo esattamente dieci anni dopo, quando la sua vita si interruppe tragicamente, lasciando i fan e il mondo del calcio in uno stato di incredulità e dolore.

Dal rione popolare di Tor Marancia, passando per la Garbatella con le sue “battaglie” calcistiche nei campetti polverosi, fino all’OMI, il primo campo di gioco del giovane Agostino, il libro ripercorre la storia di un ragazzo di quartiere che si è elevato al rango di idolo. Attraverso gli occhi di Marisa, la moglie, e le parole di Luca, suo figlio, emerge un ritratto intimo che esalta la persona al di là dell’atleta, mostrando un uomo profondamente legato alle sue origini e al tessuto sociale del suo ambiente.

Dall’entusiasmante vittoria dello Junior Club del 1972 fino alla dedica di opere teatrali che girano l’Italia, la figura di Di Bartolomei è raccontata con amore e rispetto, evidenziando come sia stato capace di toccare il cuore di molti, anche al di fuori del campo di gioco. Il libro, dunque, si pone come un tributo sincero a colui che non è stato solo un capitano, ma un punto di riferimento, un amico, un simbolo di un calcio che forse non c’è più, ma che ancora riecheggia in ogni angolo del rione che l’ha visto crescere.

“Agostino Di Bartolomei: Un Capitano Fuori e Dentro il Campo” non è semplicemente la biografia di una stella del calcio, ma la storia di un uomo che ha segnato indelebilmente la vita di coloro che hanno avuto il privilegio di incontrarlo. Un uomo che, ancora oggi, viene ricordato con un coro unanime che sembra sorgere spontaneo dalle tribune: “Ohhh, Agostino…”.