20 views 2 mins 0 comments

Milano Inciampa a Kaunas: Addio Sogni Play-in?

In SPORT
Marzo 28, 2024

La strada verso i play-in di Eurolega per l’EA7 Milano si fa sempre più in salita. L’ultima sconfitta rimediata sul parquet dello Zalgiris Kaunas per 73-87 non fa altro che complicare la situazione della squadra milanese, che dopo aver riacceso le speranze con due importanti vittorie la settimana scorsa, inciampa di nuovo lasciandosi sfuggire preziosi punti.

Incontro attesissimo quello contro lo Zalgiris, soprattutto per il ritorno al passato rappresentato dalla figura dell’ex coach Andrea Trinchieri che ora guida la formazione lituana. Una serata che ha visto in campo una prestazione di alto livello da parte di Nikola Mirotic, il quale, seppur con i suoi 19 punti e l’ottimo 8/11 al tiro, ha superato la soglia dei 3500 punti in Eurolega. Nonostante ciò, l’apporto del giocatore non è bastato per contrastare la macchina offensiva dello Zalgiris.

Il vero tallone d’Achille per l’Olimpia Milano è stata la difesa, risultata insufficiente negli ultimi tre quarti della partita, con troppi punti concessi e incapace di arginare gli attacchi avversari. Specialmente Jeremy Evans, che era stato nel mirino della squadra di Milano lo scorso novembre, non ha trovato ostacoli nel mettere a segno 20 punti, mostrando una notevole efficacia con soli 12 tiri tentati. Rokas Jokubaitis, conosciuto anche come Sunmer, si è dimostrato particolarmente impattante, aggiungendo al punteggio ben 17 punti in soli 15 minuti di gioco, risultando devastante sotto canestro con un’alta valutazione di 28 contributi complessivi.

Ettore Messina, coach dell’EA7 Milano, ha evidenziato nel post-partita come il suo team abbia sofferto in modo palpabile le penetrazioni rapide e precise delle guardie del team avversario. Questo segnale di difficoltà in una fase cruciale della competizione potrebbe avere delle ripercussioni non indifferenti sul destino finale della squadra.

Con l’approssimarsi del termine della stagione regolare, ogni partita diventa decisiva e gli errori hanno un prezzo sempre più alto. L’EA7 Milano ora deve rialzarsi prontamente e dimostrare di poter affrontare le prossime sfide con la determinazione e la grinta necessarie per conquistare una posizione tra le squadre che avranno accesso ai play-in, compito che di certo non si preannuncia facile viste le recenti prestazioni. Il tempo per recuperare c’è, ma il margine di errore è ormai ridotto al minimo.