436 views 2 mins 0 comments

San Michele di Serino, inaugurato il progetto “C’era una volta… San Michele di Serino tra memoria e tradizione”.

In AVELLINO, IN EVIDENZA
Marzo 08, 2024
Inaugurato il plastico che abbiamo realizzato riproduce fedelmente il paese che non c'è più, di un'epoca anteriore al terribile sisma del 23 novembre 1980.
progetto del plastico del paese degli anni 80

Nella giornata di ieri a San Michele di Serino inaugurazione di un plastico plastico dell’antico paese il sindaco Michele Boccia dalla sua pagina Facebook:  “Oggi è un giorno particolarmente unico. Abbiamo inaugurato il plastico dell’antico paese. Riprodotto in scala da 1:100 e magistralmente realizzato dall’artista Rosanna Giannino. È  sicuramente un’opera d’arte  voluta da una amministrazione che pensa al futuro del nostro paese. Dal  libro ” Ricordi” del dottore Filomeno  Moscati riporto fedelmente alcuni versi che vale la pena di leggere. “San Michele di Serino tra memoria e tradizioni, ,memoria non solo di fatti ma anche è soprattutto, di usanze, riti religiosi, costumi e credenze antiche ,spesso, non più esistenti….. L’importanza di queste memorie è data dal fatto che esse costituiscono la testimonianza del passato…….una testimonianza che attraverso il ricordo di esse permette ai posteri la conoscenza di antiche culture e di antiche civiltà………..- continua il primo cittadino -Il plastico che abbiamo realizzato riproduce fedelmente il paese che non c’è più, di un’epoca anteriore al terribile sisma del 23 novembre 1980, esso oltre a significare un momento storico, ci insegna, che è indispensabile mantenerlo vivo nei nostri ricordi. Sul gruppo marmoreo realizzato e posto a fianco del plastico c’è scritto: “Dalle macerie sei risorto…. nella memoria resteraiper sempre il mio paese..” conclude la nota il sindaco Boccia.  

All’evento inaugurale erano presenti Il Vescovo, Il Parroco, e tutti i Sindaci della Valle del Sabato.

“Ho provato una forte emozione quando ho visto tanti concittadini anziani raccontare ai giovani presenti con orgoglio quanto era bello il nostro amato Paese. Questa opera rappresenta proprio l’orgoglio e la forza che hanno avuto i Sammichelesi nel ripartire nel momento più difficile della nostra Comunità”. Le parole del Consigliere Delegato alla Cultura Andrea Centrella.

di Mat. Lib. –