272 views 3 mins 0 comments

Crescita Robusta degli Investimenti per le PMI del Nordest Italia

In ECONOMIA
Luglio 10, 2024

Negli ultimi otto anni, il panorama imprenditoriale del Nordest Italia ha dimostrato una resilienza e una capacità di crescita notevoli. Gli investimenti nelle piccole e medie imprese (PMI) delle province di Belluno, Treviso, Venezia e del Friuli Venezia Giulia hanno registrato un aumento del 35,7%, con una distribuzione di incrementi pari a +37,4% per il Veneto e +34,8% per il Friuli-Venezia Giulia.

Questo tasso di crescita non solo supera la media nazionale, ma si posiziona anche ben al di sopra degli incrementi osservati in altre potenze economiche europee come la Francia (+19,2%), la Spagna (+14,3%) e la Germania (+4,5%). Questo dato emerge chiaramente da uno studio commissionato da Intesa Sanpaolo, quale parte di un’incisiva analisi regionale sui trends degli investimenti imprenditoriali.

Nel corso di una cerimonia a Mestre, dove si è svolta la settima tappa del tour “Imprese Vincenti” organizzato dall’istituto bancario, Francesca Nieddu, direttore regionale per il Veneto Est e Friuli Venezia Giulia di Intesa Sanpaolo, ha messo in luce l’importanza di queste realtà imprenditoriali. Si tratta di aziende che non solo hanno saputo mantenere alta la competitività, ma hanno anche risposto con efficacia alle novità del mercato, contribuendo in modo significativo allo sviluppo economico e sociale delle loro comunità.

Alla fine del 2023, il network di clientela comprendeva oltre 207 mila piccole e medie imprese del Nordest, alle quali sono stati erogati finanziamenti per quasi 1,7 miliardi di euro, con una notevole componente di 750 milioni destinata a progetti legati alla sostenibilità e all’economia circolare. Questa focalizzazione su investimenti “verdi” sottolinea un forte orientamento verso un futuro più sostenibile, elemento che oggi rappresenta un vero e proprio asset strategico.

Nell’ambito dell’evento, sono state premiate dieci aziende che hanno dimostrato eccellenza e innovazione nei loro settori. Tra queste troviamo la Salmaso, un’azienda calzaturiera di Fossò, e la Colognese, operante nel settore del commercio e con sede a Montebelluna. Queste imprese, insieme ad altre figure di spicco nei settori meccanico, automobilistico, delle telecomunicazioni e dell’illuminazione, rappresentano la varietà e la versatilità del tessuto imprenditoriale della regione.

Il premio “Imprese Vincenti” è quindi un riconoscimento di come le PMI del Nordest siano capaci non solo di navigare le complesse acque dell’economia globale, ma anche di porsi come leader in settori chiave, contribuendo in maniera sostanziale alla qualità del Made in Italy. Il loro successo è testimonianza dell’instancabile lavoro, dell’innovazione e della strategia aziendale che meritano di essere celebrati e sostenuti in continuazione.

Questo tipo di iniziative rafforza il dialogo tra le imprese e le istituzioni finanziarie, essenziale per garantire un supporto adeguato alle dinamiche imprenditoriali e per promuovere una crescita sostenibile e inclusiva. Le economie regionali come quelle del Veneto e del Friuli Venezia Giulia offrono esempi luminosi di come le sfide possano trasformarsi in opportunità, con le PMI che svolgono un ruolo cruciale in queste trasformazioni positive.