56 views 3 mins 0 comments

Il Costo della Riforestazione: Un Investimento per la Biodiversità e l’Economia

In ECONOMIA
Maggio 22, 2024

La creazione di un nuovo bosco in Italia non è solamente una questione di semina di alberi; rappresenta un impegno economico significativo, oltre che un passo cruciale verso la salvaguardia ambientale. A seguito di uno studio condotto dalla B Corp Etifor, spin-off dell’Università di Padova e consulente ambientale, emerge che l’investimento per impiantare un ettaro di bosco varia notevolmente in base al tipo di progetto. Per un’area standard, il costo oscillerebbe tra i 14.000 e i 23.000 euro, mentre una foresta di alta qualità, progettata con criteri scientifici attenti alla biodiversità e alla funzionalità, potrebbe richiedere fino a 38.000 euro.

In un mondo dove le foreste coprono circa un terzo delle terre emerse, ma ospitano oltre l’80% delle specie terrestri, la loro protezione e rigenerazione diventano prioritarie. Le foreste non solo sostengono la biodiversità, ma combattono il cambiamento climatico e migliorano la qualità della vita, offrendo benefici che si estendono ben oltre i confini del loro habitat naturale.

In Italia, un paese che si vanta di possedere 11 milioni di ettari di foreste, investire nella creazione di nuovi boschi non è solo una questione di tutela ambientale ma diventa anche una vitalità economica e sociale. Questo tipo di investimento promuove non soltanto la conservazione di un vasto patrimonio naturale, ma genera anche occupazione e stimola l’economia verde in diverse regioni.

Dal punto di vista della conservazione delle specie, la situazione in Europa rivela che quasi la metà delle specie arboree autoctone è minacciata di estinzione e solo il 25% delle aree forestali protette mostra un buono stato di conservazione. Ciò solleva questioni significative riguardo le politiche di gestione e di riforestazione che necessitano di una strategia più incisiva e di finanziamenti adeguati.

La Strategia Europea per la Biodiversità riflette questa urgenza con iniziative ammirabili come il progetto “3 Billion Trees”, che prevede la piantumazione di tre miliardi di alberi in Europa entro il 2030, sottolineando l’importanza strategica delle foreste per l’ambiente globale.

Tuttavia, affrontare questo ambizioso obiettivo comporta sfide non soltanto biologiche e ecologiche ma anche economiche. La diversità dei costi per ettaro riflette la complessità delle tecniche di riforestazione, che devono adattarsi alle specificità del sito, alla biodiversità locale e agli obiettivi a lungo termine del progetto. Ciò richiede un approccio olistico che integri conoscenze scientifiche, pianificazione attenta e strategie di gestione sostenibile.

In conclusione, investire nella riforestazione è un mezzo potente per preservare la biodiversità e sostenere lo sviluppo economico. Questi progetti, sebbene costosi inizialmente, sono essenziali per assicurare un futuro più verde e salubre per le generazioni a venire. Garantire il finanziamento adeguato e applicare criteri scientifici rigorosi nella progettazione e realizzazione di nuovi boschi è fondamentale per il successo di questi sforzi ambientali e per l’affermazione dell’Italia come leader nella conservazione forestale a livello mondiale.