73 views 2 mins 0 comments

Mattarella Invoca il Dialogo Internazionale nella Ricorrenza della Distruzione di Cassino

In POLITICA
Marzo 15, 2024

In un momento in cui la comunità internazionale è turbata da numerose tensioni e conflitti, il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, ricorda l’importanza del dialogo e della cooperazione tra le nazioni. Parlando a Cassino in occasione dell’ottantesimo anniversario della sua distruzione durante la Seconda Guerra Mondiale, Mattarella ha rievocato i principi fondamentali enunciati dalla Costituzione italiana, con particolare riferimento all’articolo 11.

“Una affermazione solenne”, così il capo dello Stato ha descritto l’articolo che ripudia la guerra come strumento di offesa e risoluzione delle controversie internazionali. Queste parole, ha proseguito Mattarella, delineano non solo un impegno, ma anche il ruolo che l’Italia sceglie di assumere nel mondo: quello di promotrice di ponti di dialogo e di collaborazione, nel rispetto di ogni popolo.

La funzione di “costruttori di ponti” assunta dall’Italia si pone come fondamentale alla luce di attuali sfide globali. Di fronte a scenari di crescente instabilità e competizione internazionale, il presidente ha ribadito come la politica estera del Belpaese debba essere permeata dai valori di pace, dialogo e rispetto reciproco, radicati nelle sue leggi fondamentali.

Il ricordo della distruzione di Cassino emerge, nelle parole del Presidente, come monito a non dimenticare le devastazioni che la guerra porta con sé, e come esortazione per le generazioni future a perseguire strade alternative di risoluzione dei conflitti. In questo contesto, la memoria storica si lega inestricabilmente alla visione di un futuro più pacifico.

Mattarella ha concluso il suo intervento sottolineando come l’Italia, fedele al proprio impegno costituzionale, continui a lavorare attivamente per il mantenimento della pace a livello internazionale. Una posizione che, secondo il Presidente, deve vedere l’Italia in prima fila nel favorire un clima di fiducia e di dialogo costruttivo tra le nazioni, con l’auspicio di superare attraverso la diplomazia le crisi e i conflitti del nostro tempo.