119 views 3 mins 0 comments

Approvazione del Decreto Salva-Casa: Nuove Norme e Regolamenti

In POLITICA
Maggio 24, 2024

Recentemente, una decisione innovativa ha permeato l’ambiente politico italiano, segnando una svolta significativa per il settore immobiliare e costruttivo. Il Consiglio dei Ministri, guidato dal Vicepremier e Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Matteo Salvini, ha approvato il decreto salva-casa, un provvedimento che promette di riformare alcuni aspetti critici dell’edilizia e della burocrazia in Italia.

Il nuovo decreto introduce cambiamenti rilevanti nelle normative che riguardano le modifiche minori agli immobili. Tra questi, è inclusa la facilitazione nell’installazione di vetrate panoramiche amovibili, tende e altre strutture per la protezione dal sole e dagli agenti atmosferici. Oltre a questo, il decreto prevede un’ampliamento delle tolleranze strutturali ed esecutive, e soprattutto, semplifica gli accertamenti di conformità. Questo aspetto in particolare elimina la necessità di una doppia verifica in molti casi, riducendo quindi l’onere burocratico sugli uffici comunali e sui proprietari di immobili.

Un aspetto che sembra aver catturato particolare attenzione è l’introduzione del principio di “silenzio assenso”. In pratica, questa disposizione stabilisce che se l’amministrazione non risponde entro tempi prestabiliti a una richiesta edilizia, essa si considera accettata. Questo sta a simboleggiare un grande passo verso la semplificazione burocratica, con impatti significativi sulla velocità e sull’efficienza per quanto riguarda l’approvazione dei progetti edilizi.

Matteo Salvini ha commentato sul suo profilo social l’approvazione del decreto, descrivendolo come una “rivoluzione liberale” che libera gli uffici comunali da milioni di pratiche edilizie, consentendo una maggiore libertà e facilità nell’amministrazione delle modifiche edilizie minori. La promessa è quella di un impatto diretto e positivo sul settore edilizio, con benefici estesi non solo agli operatori del settore ma anche ai proprietari di immobili.

In aggiunta al decreto salva-casa, il governo ha esaminato e approvato ulteriori misure di rilievo. Tra queste, il Viceministro all’Economia, Maurizio Leo, ha discusso le novità riguardo il redditometro, strumento precedentemente utilizzato per identificare possibili evasori fiscali basandosi sui consumi rilevati nelle dichiarazioni dei redditi. È stata annunciata una revisione completa del redditometro e la riduzione delle sanzioni fiscali, mostrando un chiaro intento di riformare e semplificare anche il sistema fiscale italiano.

Inoltre, l’attenzione si è rivolta anche al settore dello sport. Il Ministro per lo Sport e i Giovani, Andrea Abodi, ha illustrato l’istituzione di una commissione indipendente per il controllo economico-finanziario dei club sportivi professionali di calcio e basket. Questa commissione sarà incaricata di valutare la sostenibilità finanziaria dei club, collaborando strettamente con le federazioni per garantire la trasparenza e la solidità economica del settore.

Queste recenti approvazioni delineano un quadro di ampio respiro per il governo attuale, un quadro che tende alla semplificazione e all’efficacia amministrativa, con un impatto diretto su vari settori della società italiana. Si prospetta quindi un periodo di notevoli trasformazioni, con il potenziale di migliorare significativamente la quotidiana operatività di cittadini e imprese nel paese.