265 views 2 mins 0 comments

Avellino, sabato di premiazioni per l’Istituzione Educativa Convitto Nazionale “Pietro Colletta”.

In ATTUALITA', AVELLINO
Maggio 25, 2024
Sotto la guida del Rettore Dirigente Scolastico, Prof. Attilio Lieto, il Convitto Nazionale “P.Colletta” di Avellino è ancora una volta protagonista in due concorsi nazionali.

Gli alunni dei tre gradi di scuola dell’Istituto si sono distinti  nella partecipazione alla IV edizione del “Concorso a Premi Mario Piantedosi”, organizzato dal Circolo Socio Culturale PetraStrumilia di Pietrastornina (Av), presieduto dal Prefetto e Ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, sul tema della non violenza, nelle sue forme legate al disagio giovanile, alla povertà educativa, alla criminalità minorile. La commissione esaminatrice del Concorso, dopo aver analizzato gli elaborati presentati in forma libera (tema, disegno, scultura, ceramica, prodotto multimediale, ecc.), ha decretato vincitori del primo premio gli alunni della 5B della Scuola Primaria e della  3A della Scuola secondaria di I grado, e l’alunna Ritaeloise Guerriero, della VB del Liceo classico  Europeo, che si aggiudica il primo premio per le scuole secondarie di II grado nella categoria individuale. Attestati di partecipazione e buoni libri anche per glia alunni partecipanti Laura Cosentino, Lorenzo Ferretti, Martina Ramaglia, Martina Verosimile, Mario Gennarelli ( della I A del Liceo classico) e per l’alunno Bartolomeo Florio (VB  del liceo classico europeo). La premiazione degli elaborati si è tenuta stamane, sabato 25 Maggio, dalle ore 10.30, in Piazza Salvatore Iermano a Pietrastornina, alla presenza del Ministro  dell’Interno, Matteo Piantedosi; presenti per il Convitto il Rettore, con una delegazione di docenti, alunni premiati e genitori.

Sempre stamane, presso l’I.C. Don Milani Di Manocalzati, è stata premiata la storica testata giornalistica, del Convitto Nazionale, “Eos”, con il XXIV Premio nazionale “Scianguetta”, con medaglia d’ argento e con la seguente motivazione : “Il giornale, nella veste on line , risulta ben fatto: ricco di contenuti di facile e gradevole lettura. Ben strutturato sia nella forma che nella qualità evidenzia un ottimo percorso realizzato dai giovani cronisti con l’intento di fare informazione giovanile. Interessanti gli articoli su Pertini, su Bianco e su Sassoli. Ai giovani cronisti un ” AUDERE SEMPER”, affinché  tale attività possa continuare ad entusiasmarvi”. A ricevere il premio il Prof. Pellegrino Caruso con gli alunni della I A del Liceo Classico annesso al Convitto Nazionale.

dalla redazione