81 views 3 mins 0 comments

Barilla accelera sull’innovazione e sostenibilità: un investimento da 300 milioni di euro

In ECONOMIA
Giugno 05, 2024

Il panorama industriale globale sta vivendo una trasformazione profonda, orientata sempre più verso la sostenibilità e l’innovazione responsabile. In questo contesto, il Gruppo Barilla emerge come protagonista con un impegno concreto e misurabile. Dall’inizio del 2010, l’azienda ha investito quasi 300 milioni di euro nella riformulazione di 500 dei suoi prodotti e nella ricerca e sviluppo di processi più sostenibili, inaugurando con decisione una nuova era per il colosso alimentare italiano.

Dal 2010, Barilla ha lavorato intensamente per offrire al mercato opzioni più sane e ambientalmente sostenibili, riducendo grassi saturi, zuccheri e sale, aumentando al contempo la presenza di fibre nei suoi prodotti. Un’operazione che non ha soltanto una finalità nutrizionale ma risponde anche a un etica aziendale rivolta verso il benessere globale: 230 milioni di questi investimenti sono stati destinati all’innovazione di prodotti e processi, mentre altri 45 milioni sono stati impiegati nella ricerca e sviluppo. L’ambizioso progetto di costruire un nuovo centro R&D a Parma, che dal 2025 sarà cuore pulsante dell’innovazione di Barilla, ne è una chiara testimonianza.

Non è tutto. Barilla si è distinta anche per l’attenzione alla minimizzazione dell’impatto ambientale delle sue attività produttive. L’ultimo rapporto di sostenibilità rivela dati incoraggianti: nei 30 stabilimenti del gruppo, si è registrato dal 2010 a oggi un decremento del 28% delle emissioni di gas serra e del 21% dei consumi idrici per tonnellata di prodotto finito, risultati ottenuti grazie a rigorosi processi di ottimizzazione e all’utilizzo di tecnologie avanzate.

L’innovazione non si ferma alla terraferma. Lo scorso dicembre, Barilla ha esplorato nuovi confini gastronomici inviando nello spazio un tipo di pasta appositamente designato per gli astronauti, dimostrando così di guardare oltre i confini tradizionali dell’alimentazione.

Il contributo di Barilla alla comunità globale si estende anche al sociale, con donazioni significative che nel solo 2020 hanno raggiunto i 3,2 milioni di euro, accumulando 60 milioni di euro in dieci anni, e più di 3.200 tonnellate di prodotti alimentari forniti a chi ne ha più bisogno.

In un dialogo aperto con i consumatori e i stakeholders, Guido, Luca e Paolo Barilla sottolineano l’impegno dell’azienda nello scegliere una traiettoria che, pur complessa e impegnativa, è fondamentale per garantire crescita sostenibile e responsabilità sociale. Gianluca Di Tondo, CEO del gruppo, incapsula questa visione affermando che l’obiettivo è crescere “nel pieno rispetto delle nostre persone, dei nostri partner commerciali, dei consumatori e del nostro pianeta”.

In conclusione, le strategie di Barilla si dimostrano un esemplare mix di innovazione produttiva e attenzione ecologica, posizionando l’azienda non solo come leader nel settore alimentare, ma anche come pioniere nella lotta per un futuro più sostenibile.