76 views 3 mins 0 comments

Campobasso si prepara al ballottaggio: un’analisi dettagliata delle elezioni comunali

In POLITICA
Giugno 12, 2024

È stato confermato: Campobasso procederà al ballottaggio per eleggere il nuovo sindaco. Dopo intense ore di scrutinio, e una diligente verifica effettuata dall’Ufficio elettorale centrale presso Palazzo San Giorgio, sono emersi dettagli significativi che delineano il panorama politico attuale della città. I risultati aggiornati sono stati riflessi sulla piattaforma Eligendo, correggendo alcune iniziali discrepanze e aggiungendo i cosiddetti voti disgiunti precedentemente trascurati.

Aldo De Benedittis, esponente del centrodestra, si è fermato a un soffio dalla vittoria diretta, attestandosi al 48,31% delle preferenze, non sufficienti per evitare il secondo turno. Marialuisa Forte, la candidata del centrosinistra, ha ottenuto il 31,89% dei voti, mentre Pino Ruta, rappresentante di Cantiere Civico, si è piazzato terzo con il 19,79%. Questi dati emergono con chiarezza dall’analisi di 55 sezioni su un totale di 56.

Osservando i risultati più da vicino, emerge un quadro interessante. La coalizione di centrodestra, nella sua totalità, ha raccolto una percentuale superiore rispetto al proprio candidato sindaco, raggiungendo un 53,02%. Questo divario tra il supporto alle liste e quello al candidato potrebbe riflettere una sfiducia parziale o semplicemente una diversità tra il voto di partito e quello personale. Da parte sua, il centrosinistra mostra una coerenza più marcata tra i consensi alla coalizione e quelli alla sua candidata, Forte, evidenziando un sostegno costante del 32,16% contro il 31,89%.

La vera sorpresa, tuttavia, viene dalla performance di Pino Ruta di Cantiere Civico. Nonostante la minore risonanza delle liste a lui collegate (che hanno totalizzato solo il 14,82%), il candidato stesso ha ottenuto un apprezzabile 19,79% dei voti. Questo sottolinea una figura carismatica che ha saputo conquistare l’elettorato indipendentemente dal peso politico delle sue liste di sostegno.

Il ballottaggio, quindi, non sarà soltanto una ripetizione del primo turno, ma una vera e propria rincorsa alla conquista definitiva del governo cittadino, dove le dinamiche potrebbero cambiare rapidamente. Lo scenario invita ad una riflessione sul possibile trasferimento di voti da Ruta a uno dei due contendenti rimasti, un’eventualità che potrebbe alterare significativamente gli equilibri.

Questa seconda tornata elettorale offrirà agli elettori di Campobasso la possibilità di esprimere un giudizio più ponderato, influenzato certamente dai risultati di questo primo turno ma anche dalle strategie che i candidati adotteranno per conquistare i voti mancati al primo passaggio. Le tematiche locali, assieme alle promesse e alle capacità di coinvolgimento dei candidati, giocheranno un ruolo cruciale in questa fase finale.

In sintesi, i risultati del primo turno delle elezioni comunali a Campobasso gettano le basi per un confronto più ampio e articolato, dove non solo i numeri, ma anche le personalità e le politiche saranno determinanti. Gli elettori sono chiamati a una scelta che non riguarda soltanto il prossimo sindaco, ma la direzione futura che la città prenderà. Un appuntamento, quindi, che promette di essere tanto carico di aspettative quanto decisivo per il futuro di Campobasso.