310 views 3 mins 0 comments

Cassa Depositi e Prestiti emette bond per 750 milioni di euro

In ECONOMIA
Luglio 08, 2024

Cassa Depositi e Prestiti Spa (Cdp) ha recentemente finalizzato una rilevante operazione finanziaria mediante l’emissione di una serie di obbligazioni, le quali hanno raggiunto un valore complessivo di 750 milioni di euro. Questa emissione, caratterizzata da un interesse fisso e non subordinato, è stata indirizzata esclusivamente a un pubblico di investitori istituzionali, delineando le solide strategie di raccolta fondi dell’ente.

Le specifiche tecniche del bond rivelano una scadenza fissata al luglio 2031, ovvero una durata di 7 anni, con un rendimento annuo previsto del 3,875%. Tale decisione costituisce una mossa interessante all’interno del panorama finanziario attuale, che si trova a navigare attraverso un ambiente di tassi crescenti e un’incertezza economica palpabile.

La forte richiesta evidenziata durante la fase di sottoscrizione, che ha raggiunto la considerevole cifra di 2,6 miliardi di euro, dimostra l’alta fiducia e la positiva percezione del mercato nei confronti delle capacità di Cdp di generare investimenti profittevoli e sicuri. Questo livello di domanda, superiormente al triplo rispetto all’offerta, è un indicatore non solo della qualità del bond proposto, ma anche della reputazione di Cdp come istituzione finanziaria robusta e affidabile.

La distribuzione degli investimenti ha visto un equilibrio tra partecipazioni italiane ed estere, con una prevalenza leggera di queste ultime (55%). In particolare, i principali investitori provenivano da aree come Germania, Austria, Svizzera, Spagna, Portogallo e Francia, riflettendo un ampio interesse internazionale e una diversificazione geografica degli investitori.

Questa emissioni obbligazionaria si colloca all’interno di una strategia più ampia di Cdp volta a raccolta fondi per finanziare ulteriori progetti di sviluppo e rinnovamento infrastrutturale all’interno del territorio italiano. I proventi derivanti saranno infatti impiegati per supportare iniziative di crescita economica e sociale, un obiettivo che si attaglia perfettamente al mandato istituzionale dell’ente.

In aggiunta, i titoli emessi hanno richiesto l’ammissione alle negoziazioni presso la Borsa di Dublino, con un rating creditizio a medio-lungo termine posizionato a BBB per Standard & Poor’s e per Fitch, mentre Scope Ratings ha attribuito un leggermente superiore BBB+. Questi rating riflettono un equilibrio tra le potenzialità di crescita e i rischi derivanti dal contesto economico attuale.

L’operazione di Cassa Depositi e Prestiti, dunque, non soltanto consolida ulteriormente la sua posizione sui mercati finanziari internazionali, ma svolge anche un ruolo critico nell’alimentare le risorse necessarie per stimolare e sostenere il progresso economico nazionale. Attraverso queste iniziative, Cdp dimostra un impegno costante nella promozione di progetti che generano benefici a lungo termine per l’intera società italiana, rafforzando la struttura finanziaria e contribuendo a un futuro più stabile e prospero.