91 views 3 mins 0 comments

Mattarella e i Creator: Dialogo tra le Generazioni al Colle

In POLITICA
Marzo 13, 2024

In un contesto inusuale per le antiche e solenni sale del Quirinale, si è svolto un incontro tra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e un gruppo di giovani creator. L’obiettivo di questa singolare riunione era di avvicinare le nuove generazioni ai valori fondamentali costituzionali, traendo ponti fra il patrimonio della democrazia e il mondo digitale.

Nella sua funzione di garante della Costituzione e delle sue istituzioni, Mattarella ha enfatizzato l’importanza di comprendere e rispettare la Carta quale ‘scrigno’ che conserva i diritti e le libertà dei cittadini. Con un linguaggio accessibile e diretto, il Presidente ha invitato i più giovani a coltivare i principi democratici per evitare che “appassiscano”, come accade in natura ai frutti non curati.

Durante il dialogo, trasmesso in diretta YouTube e moderato da un emozionato Fabio Rovazzi, i creator hanno avuto l’opportunità di presentare brevi video, ciascuno della durata di 60 secondi, per discutere e riflettere su vari articoli della Costituzione. Temi delicati come le riforme costituzionali, i diritti civili, la libertà d’informazione e l’astensionismo elettorale sono stati toccati con serietà, esemplificando l’apertura del presidente nel considerare il confronto con le nuove forme di comunicazione e partecipazione sociale.

In un ambiente che ha visto alternarsi momenti di riflessione profonda a tocchi di leggerezza e humor, Mattarella ha affrontato il tema dell’astensionismo, esprimendo preoccupazione e auspicando un rinnovato impegno civico, specialmente tra le giovani generazioni, nello svolgere il proprio dovere di voto.

La scelta di includere figure rappresentative della cultura digitale, come Marcello Ascani, Lorenzo Baglioni, e molti altri, non è stata casuale ma ha rappresentato un chiaro segnale verso un ampliamento del dialogo intergenerazionale. L’evento ha dimostrato che tematiche di natura istituzionale possono e devono essere tradotte in linguaggi comprensibili e vicini alla quotidianità dei più giovani, in modo da istillare una consapevolezza civica che si estenda ben oltre i confini della politica tradizionale.

Il messaggio finale di Mattarella è stato un invito alla partecipazione attiva e consapevole alla vita del Paese. Riconoscendo che i giovani sono non solo il futuro ma il presente dell’Italia, il Presidente ha spronato i creator e, attraverso di loro, tutti i giovani italiani, a essere custodi attenti e informati delle libertà e dei diritti che la Costituzione protegge e promuove. Con questo incontro, Mattarella ha tentato di semplificare i principi costituzionali, dimostrando che anche le istituzioni più alte possono dialogare apertamente con l’innovazione e la creatività in un mondo sempre più digitalizzato.