307 views 3 mins 0 comments

Oliviero, grave interrogazione Pd su offerta Seri per Iia di Flumeri.

In AVELLINO, ECONOMIA
Febbraio 18, 2024
"Solidarietà a Vittorio Civitillo".

Tanta la solidarietà dimostrata in queste ultime ore al Sindaco di Piedimonte Matese, ing. Vittorio Civitillo, noto imprenditore, dopo la interrogazione al Ministro delle Imprese e del Made in Italy, Urso, prodotta dalla senatrice del PD, Susanna Camusso, ma anche da altri parlamentari.

In merito laconico è stato il primo cittadino di Piedimonte Matese, Civitillo: “La Camusso dovrebbe solo vergognarsi di dire sciocchezze solo per attaccare un nemico che non conosce”. Alla base della interrogazione la offerta della società Seri Industrial per l’acquisizioni di quote dell’Industria italiana autobus con stabilimento a Flumeri, in provincia di Avellino. Da registrare non solo la vicinanza dell’on. Gennaro Oliviero, presidente del Consiglio regionale della Campania, ma anche di diversi esponenti del Partito democratico che hanno preso le distanze da questa azione politica.

 “Siamo alle solite: se un imprenditore campano ha successo, e cerca di investire sul territorio, bisogna far intendere che dietro ci sia qualche motivo losco, illegale.” La dichiarazione di Gennaro Oliviero, presidente del consiglio regionale della Campania. “Un fatto grave. Ed è ancora più grave se i protagonisti sono i parlamentari, chiamati a rappresentare quei territori, come la senatrice Susanna Camusso che con altri parlamentari ha recentemente depositato un’interrogazione al ministro delle Imprese, Adolfo Urso, per chiedere chiarimenti sull’offerta della società Seri Industrial per l’acquisizioni di quote dell’Industria italiana autobus con stabilimento a Flumeri, in provincia di Avellino . Mi chiedo – aggiunge Oliviero – con quale ratio un rappresentante provinciale del nostro partito attacca, addirittura con un atto parlamentare, un imprenditore campano e casertano, rifacendosi a notizie apprese da blog on line, giornali o riportando voci di corridoio dei sindacati. Nell’interrogazione sono presenti una serie di interpretazioni non verificate. Si parla, per esempio, di presunti reati fiscali ed edilizi richiamati da alcuni blog locali, che hanno poi smentito la notizia, ma che non riguardano la società in questione. E ci sono tante altre informazioni infondate, diffuse con approssimazione, che provano solo a insinuare dei sospetti.

Il risultato è una totale mistificazione della realtà, orientata solo a distruggere l’immagine e la reputazione di un nemico, che in realtà nemmeno si conosce. Un’operazione gradita a chi, forse per il proprio tornaconto, è sempre pronto a denigrare lo sviluppo dell’imprenditoria nel territorio campano. Ciò detto, tutta la mia solidarietà a Vittorio Civitillo”.

dalla redazione –