91 views 3 mins 0 comments

Un nuovo alito di fiducia per TIM: Moody’s rivede al rialzo il rating

In ECONOMIA
Giugno 12, 2024

In una recente svolta finanziaria che ha risvegliato l’interesse degli investitori e degli analisti del settore, Moody’s ha deciso di migliorare il rating di TIM, portando un vento di ottimismo sul futuro della telecomunicazione italiana. La decisione, arrivata dopo un’attenta valutazione, ha visto l’innalzamento del corporate family rating (CFR) a lungo termine da B1 a Ba3, nonché del probability of default rating (PDR) da B1-PD a Ba3-PD.

In parallelo, sono stati rivisti al rialzo anche i rating degli strumenti di debito senior non garantiti e della linea di credito bancaria senior non garantita emessi sia da TIM che dalle sue controllate. Questa serie di miglioramenti nel rating è un chiaro indice di un consolidamento della fiducia verso la capacità di TIM di gestire efficacemente il suo debito e di navigare in un mercato competitivo.

Ernesto Bisagno, Vicepresidente e Senior Credit Officer di Moody’s, ha commentato che questo aggiornamento “riflette il significativo miglioramento del profilo finanziario della compagnia, grazie alla prevista riduzione del debito di oltre 14 miliardi di euro”. Questa diminuzione del debito è vista come una contromisura sufficientemente robusta per bilanciare qualsiasi potenziale deterioramento nel profilo commerciale dell’azienda.

La prospettiva di una riduzione così marcata del debito proviene dalla strategia di ristrutturazione che TIM ha seguito negli ultimi anni, puntando su un rigoroso controllo dei costi e sull’introduzione di efficienti metodologie operative. La strategia ha anche incluso l’investimento in tecnologie innovative e lo sviluppo di nuovi segmenti di mercato, una mossa che potenzialmente apre nuove strade di entrate in un’industria che si sta rapidamente evolvendo.

Importante sottolineare quanto una solida performance finanziaria e strategica possa influenzare positivamente il rating creditizio di un’azienda. Un miglior rating può allargare l’accesso a nuove risorse finanziarie a condizioni più vantaggiose, facilitando ulteriori investimenti e accelerazione dello sviluppo. Inoltre, esso agisce da barometro della salute economica di una compagnia, influenzando le decisioni degli investitori e degli stakeholder nel loro complesso.

La panoramica fornita dall’agenzia di rating offre quindi una vista ottimistica sulle azioni previste da TIM per il futuro prossimo, evidenziando come una gestione accurata e strategica del debito sia essenziale per garantire non solo la sopravvivenza, ma anche il prosperare in un settore tanto competitivo come quello delle telecomunicazioni.

Con questa nuova valutazione, TIM si appresta a continuare nel suo percorso di trasformazione e innovazione, cercando di consolidare ulteriormente la sua posizione nel mercato e di rafforzare la fiducia nei suoi confronti da parte degli investitori internazionali..schedulers