307 views 2 mins 0 comments

Attesa per il verdetto sul ruolo di Solinas nel Psd’Az

In POLITICA
Marzo 06, 2024

La comunità politica sarda attende con interesse l’esito della vicenda giudiziaria che riguarda Christian Solinas, presidente uscente della Regione Sardegna e sua carica all’interno del Partito Sardo d’Azione (Psd’Az). Un ricorso urgente, presentato dall’avvocato Roberto Murgia per conto di Stefano Esu, membro del Consiglio Nazionale del partito ed ex consulente della Giunta Solinas, ha sollevato interrogativi sulla legittimità con cui Solinas ha ricoperto il ruolo di segretario del Psd’Az.

Il ricorso poggia su tre aspetti sostanziali: la presunta mancanza di convocazione dell’organo di partito negli ultimi tre anni, come imporrebbe lo statuto del Psd’Az; la questione del tesseramento mancato del leader nel 2019; e infine la sua adesione alla lista ‘Solinas presidente’ in occasione delle recenti elezioni regionali, che secondo le regole interne del partito comporterebbe l’espulsione automatica.

L’attuale contestazione assume una rilevanza significativa in vista del congresso del partito programmato per il 17 aprile, una data che coincide con l’anniversario della fondazione del Psd’Az. Ciò che è in gioco è la governance e l’integrità delle procedure interne del partito, in un momento delicato del suo sviluppo storico e politico.

Nel frattempo, il giudice del tribunale civile di Cagliari, Bruno Malagoli, ha preso tempo per poter ponderare adeguatamente le informazioni e le argomentazioni presentate, annunciando un periodo di almeno dieci-quindici giorni prima di emettere un pronunciamento ufficiale. La proroga nell’esito è stata accolta con un misto di trepidazione e attesa tra i membri del partito e l’elettorato sardo, che segue con attenzione le dinamiche interne del Psd’Az e le implicazioni che queste potrebbero avere sulla politica regionale.

Il verdetto di Malagoli sarà decisivo per delineare il futuro immediato del partito nonché per stabilire il rispetto delle regole e principi democratici dell’organizzazione. Nel frattempo, le speculazioni e i dibattiti circa il futuro politico di Solinas e le conseguenze di un eventuale esito sfavorevole occupano lo scenario politico regionale, in attesa di una risoluzione che porrà fine all’incertezza normativa e strategica che ora incombe sul Psd’Az.