102 views 35 secs 0 comments

Avellino, “Gli scrittori e la città”, a Villa Amendola il confronto su Carlo Muscetta.

In APPUNTAMENTI, AVELLINO
Marzo 27, 2024
Un dialogo a più voci in cui ricordare la figura del grande intellettuale avellinese, l’impegno per la casa editrice Einaudi, le lezioni all’Università “La Sapienza”, i saggi sul cinema e su Chaplin e la sua militanza politica di stampo marxista. Ma anche aspetti meno conosciuti della sua esistenza.

Secondo appuntamento con “Gli scrittori e la città”, la rassegna organizzata dal settore Cultura del Comune di Avellino e dall’associazione “Quaderni di “CinemaSud”, per promuovere la riscoperta degli autori illustri del ‘900 di origini irpine. Domani, mercoledì 28 marzo, alle ore 17, nella Sala conferenze di Villa Amendola, in occasione del ventesimo anniversario della morte di Carlo Muscetta, avrà luogo il confronto organizzato in collaborazione con il centro studi “Guido Dorso” di Avellino. Sarà un dialogo a più voci in cui ricordare la figura del grande intellettuale avellinese, l’impegno per la casa editrice Einaudi, le lezioni all’Università “La Sapienza”, i saggi sul cinema e sulla figura di Chaplin, e la sua militanza politica di stampo marxista. Ma anche aspetti meno conosciuti della sua esistenza. Dopo i saluti istituzionali, sotto il coordinamento del vice presidente del centro “Dorso”, Nunzio Cignarella, interverranno Enrico Pio Ardolino, insegnante di Biblioteconomia all’Università “La Sapienza” di Roma, Manuela Muscetta, insegnante di Lettere al Liceo Scientifico “Mancini” di Avellino, Cecilia Valentino, insegnante e studiosa, e Paolo Speranza, storico del cinema, docente al Liceo “Imbriani” di Avellino e presidente dell’associazione “Quaderni di Cinema Sud”.

di Lib Mat.