183 views 3 mins 0 comments

Azimut, Impressionante Raccolta di 10 Miliardi nel Primo Semestre

In ECONOMIA
Luglio 08, 2024

Il panorama finanziario globale ha testimoniato una notevole performance da parte del gruppo Azimut, che nel corso del primo semestre dell’anno ha raggiunto una notevole pietra miliare, accumulando una raccolta netta totale di 10 miliardi di euro. Un risultato che non solo consolida la sua posizione nel settore, ma prefigura aziendali forti e ben definite.

A giugono, la raccolta netta del gruppo ha raggiunto 1 miliardo di euro. Di questi, ben 863 milioni, pari al 83%, sono stati indirizzati verso soluzioni gestite, una scelta che sottolinea il focus di Azimut sulla qualità e sull’efficacia delle sue strategie di investimento. Il totale delle masse, che comprende tanto il risparmio amministrato quanto quello gestito, ha raggiunto a fine giugno i 102,5 miliardi di euro, configurando un incremento sostanziale data la situazione di incertezza economica globale.

Le masse gestite del gruppo ammontano a 63,1 miliardi di euro, cifra che riflette la fiducia e la credibilità guadagnate nei confronti degli investitori. Questo è il frutto di una gestione oculata e di un’offerta di prodotti finanziari in grado di soddisfare diverse esigenze di mercato, con un particolare foco su quelli privati, caratterizzati da una maggiore specializzazione e da rendimenti spesso superiori.

Il CEO di Azimut, Gabriele Blei, ha evidenziato alcuni dei traguardi significativi raggiunti nel corso del semestre. Tra questi, la notevole exit dal Gp staking con Kennedy Lewis, il più grande di tale natura finora completato dalla compagnia. In aggiunta, l’annuncio della riorganizzazione della rete distributiva italiana – già effettiva grazie a un carve-out – segna una nuova fase operativa essenziale per una maggiore efficienza e penetrazione nel mercato nazionale.

Importante anche l’avvio di una raccolta tracciabile alla recente partnership con UniCredit, che testimonia la capacità di Azimut di cooperare con grandi gruppi bancari, estendendo così ulteriormente il proprio raggio d’azione e ampliando le opportunità di crescita. Queste alleanze strategiche si rivelano fondamentali in un periodo di forte dinamicità dei mercati globali, dove la diversificazione e la presenza capillare possono fare la differenza tra mantenimento e incremento del patrimonio gestito.

L’approccio dinamico adottato dal gruppo nei confronti dei mercati privati, con il lancio di nuovi prodotti finanziari, dimostra un’agilità nel rispondere alle mutate esigenze degli investitori, combinando innovazione e solide radici nel know-how finanziario storico del gruppo.

In conclusione, il semestre di Azimut si è contraddistinto per una serie di scelte strategiche puntuali che hanno non solo aumentato le masse gestite, ma anche rafforzato la posizione di Azimut come leader nel mondo della gestione del patrimonio. Con un occhio sempre rivolto al futuro, il gruppo sembra essere ben posizionato per continuare sulla strada del successo anche nei prossimi semestri.