40 views 3 mins 0 comments

In Aumento le Richieste di Disoccupazione a Gennaio: +3,2% rispetto all’Anno Precedente

In ECONOMIA
Marzo 27, 2024

A gennaio di quest’anno, l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (Inps) ha segnalato un incremento delle richieste di disoccupazione in Italia. Il numero di domande presentate al servizio ha raggiunto la quota di 198.432, segnando una crescita del 3,2% rispetto al medesimo mese nel 2023. Questo dato emerge dall’ultimo aggiornamento fornito dall’Osservatorio Inps dedicato agli ammortizzatori sociali in caso di disoccupazione.

Nel dettaglio, la maggior parte delle domande, pari a 195.759 unità, è relativa alla Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego (Naspi), un contributo che supporta i lavoratori che hanno perso il lavoro. Le domande di Naspi hanno registrato un incremento del 3,3% rispetto a gennaio 2023. Ciò potrebbe riflettere dinamiche del mercato del lavoro che continuano a essere impattate da fattori strutturali e da eventuali ondate di ristrutturazioni in vari settori economici.

Al contrario, il numero di domande per il Discoll, l’indennità dedicata ai collaboratori coordinati e continuativi e a progetto, a gennaio ha subito un decremento del 6,4%, attestandosi a 2.673 richieste. Questa diminuzione potrebbe essere interpretata come un segno di una leggera stabilizzazione nel settore dei lavoratori con contratti di collaborazione, anche se è necessaria una valutazione più approfondita per comprendere appieno le cause di questo calo.

Nonostante l’incremento registrato a inizio anno, il bilancio complessivo del 2023 mostra che le domande di disoccupazione hanno subìto un lieve calo dell’1,72% in confronto all’anno precedente, con un totale di 2.176.517 richieste nel corso dell’intero anno. Ciò indica che, nonostante le fluttuazioni mensili, il trend generale sembra orientato verso una stabilizzazione.

Questi dati sono fondamentali per analizzare lo stato di salute del mercato del lavoro in Italia e per permettere alle autorità di adeguare le politiche di sostegno e di intervento in favore dei lavoratori. Essi sottolineano l’esigenza di un monitoraggio continuo e di un dialogo aperto con le parti sociali per identificare le aree più vulnerabili dell’economia e per garantire misure adeguate a sostegno dei disoccupati.

L’Inps gioca un ruolo cruciale nell’ambito dell’assistenza sociale, fornendo supporto economico e servizi essenziali a milioni di cittadini in condizioni di bisogno. La gestione delle domande di disoccupazione è solo una delle molteplici attività che l’istituto svolge nella sua missione di tutela del welfare degli italiani. La tenuta della rete di protezione sociale sarà pertanto strategica per affrontare le sfide del mercato del lavoro che l’Italia si troverà ad affrontare nei prossimi anni.