50 views 3 mins 0 comments

Piazza Affari Parte in Positivo nel Nuovo Anno: Ftse Mib in Rialzo

In ECONOMIA
Gennaio 02, 2024
Il listino milanese guadagna terreno spinto dalle performance positive di banche e petroliferi, superando la soglia dei 30.600 punti.

Piazza Affari apre il nuovo anno con slancio, proseguendo le ottime performance che avevano caratterizzato il close del 2023. La Borsa di Milano, nelle prime battute del mercato, ha segnato un aumento dell’1,1%, con l’indice principale, il Ftse Mib, che ha varcato la soglia dei 30.600 punti. Una partenza decisa che fa ben sperare gli investitori per il proseguo dell’anno.

Questo positivo avvio è stato in gran parte attribuibile agli acquisti mirati su due settori chiave: quello bancario e quello petrolifero, quest’ultimo incoraggiato dal recente rialzo dei prezzi del greggio sul mercato internazionale. Fra le aziende di spicco, Saipem ha registrato una crescita del 3%, seguita da Monte dei Paschi di Siena (Mps) con un +2%, Eni che ha guadagnato il +1,9%, e le banche Bper, Banco Bpm e Unicredit tutte in salita dell’1,8%.

Al di fuori del settore energetico e bancario, anche altre compagnie hanno mostrato una partenza forte: Leonardo e Unipol, ad esempio, sono cresciute entrambe dell’1,9%, mentre Prysmian ha segnato un incremento della sua quotazione del 1,7%. C’è da sottolineare che non tutte le aziende hanno goduto dello stesso successo in queste prime scambi: Brunello Cucinelli ha registrato un lieve calo dello 0,1%, e Campari si è mosso timidamente con un +0,2%.

Nei settori tecnologici, Telecom Italia (Tim) ha ripreso quota, raggiungendo i 0,3 euro per azione (+1,3%), con gli investitori che hanno mostrato ottimismo per i piani di riassetto della rete, suggerendo prospettive positive per l’azienda nel risolvere le sue sfide strutturali.

Questo forte inizio di anno per Piazza Affari manda un segnale positivo al mercato italiano e agli investitori internazionali, evidenziando la resilienza e il potenziale di crescita dell’economia del paese. L’incremento iniziale può anche essere interpretato come un segnale di fiducia verso le prospettive economiche globali, nonostante gli scenari geopolitici complessi e le sfide delle politiche monetarie internazionali.

Mentre il 2023 è stato un anno di successi da “incorniciare” per il mercato azionario italiano, il 2024 inizia con la stessa energia e ambizione di crescita. È tuttavia importante considerare che i mercati sono influenzati da molteplici fattori e che la volatilità potrebbe presentarsi inaspettatamente. Gli investitori dovranno pertanto mantenere la guardia alta, monitorando gli sviluppi economici globali e i possibili impatti sulle performance aziendali nei diversi settori della Borsa di Milano.