12 views 2 mins 0 comments

UEFA Valuta l’Ampliamento delle Rose per Euro 2024

In SPORT
Marzo 28, 2024

L’Unione delle Federazioni Calcistiche Europee, meglio nota come UEFA, si appresta a discutere una significativa proposta riguardante il numero di giocatori che le nazionali potranno portare ai Campionati Europei del 2024, in programma in Germania. L’argomento, sollevato da alcuni selezionatori nazionali, verrà affrontato durante un incontro con le squadre partecipanti previsto per l’8 aprile prossimo.

Questa delibera seguirebbe un trend stabilito nella scorsa edizione del torneo, che a causa dell’emergenza Covid-19, era stata posticipata al 2021. Per far fronte alle problematiche legate alla pandemia, e in particolare ai potenziali rischi di contagio, l’UEFA aveva allora optato per una temporanea espansione delle rose da 23 a 26 giocatori. Tale decisione aveva lo scopo di garantire una maggior flessibilità in caso di necessità di sostituire giocatori contagiati o in quarantena.

Nonostante la situazione pandemica sia ora mutata, il dibattito sull’ampliamento delle rose resta in auge. L’idea di mantenere i 26 giocatori nelle liste della nazionale trova sostenitori sia tra gli allenatori che tra gli organi di governanza, anche per contemperare la crescente intensità del calendario internazionale e la voglia di avere maggiori opzioni tattiche a disposizione.

Da sottolineare è che questa potenziale novità si affiancherebbe alla regola che permette di effettuare fino a cinque sostituzioni durante una partita, un’altra modifica introdotta durante il periodo più acuto della crisi sanitaria e successivamente confermata.

I dettagli su questa possibile modifica saranno chiaramente definiti e valutati nel workshop UEFA, nel quale verranno prese in considerazione le varie implicazioni: dall’impatto sul gioco alla gestione fisica e mentale dei calciatori, fino alle considerazioni logistiche e organizzative per le federazioni coinvolte.

Con un responso imminente, il mondo del calcio resta in attesa di conoscere la direzione che l’UEFA deciderà di prendere per ciò che riguarda la formazione delle squadre nazionali. Un cambiamento che potrebbe influenzare non solo l’approccio tattico dei tecnici ma anche l’intera strategia di preparazione alle competizioni per le federazioni calcistiche nazionali europee.