35 views 3 mins 0 comments

Wembanyama Stabilisce un Nuovo Record nella Vittoria degli Spurs sui Knicks

In SPORT
Marzo 30, 2024

La notte appena conclusa in NBA ha offerto agli appassionati dello sport del basket uno spettacolo che rimarrà impresso nella storia del campionato. Victor Wembanyama, la giovane stella dei San Antonio Spurs, ha stabilito un nuovo record personale, segnando 40 punti nel match vinto contro i New York Knicks dopo un tempo supplementare. Con questa strabiliante prestazione, il rookie francese ha ricordato i giorni gloriosi di Shaquille O’Neal, replicando un’impresa che mancava da trent’anni nel libro dei record NBA.

La partita, emozionante e combattuta, ha tenuto i tifosi con il fiato sospeso fino agli ultimi secondi. I San Antonio Spurs hanno inizialmente costruito un vantaggio in doppia cifra, ma i Knicks sono riusciti a recuperare, portando il match all’overtime. Tuttavia, la determinazione e l’incredibile talento di Wembanyama non hanno lasciato spazio ai dubbi, guidando la propria squadra alla vittoria finale con il punteggio di 130-126.

Oltre al record di punti, Wembanyama ha aggiunto al suo tabellino personale 20 rimbalzi e 7 assist, impreziosendo ulteriormente la sua performance con un’eccellente percentuale di tiro dal campo pari al 59.1%. Si tratta della 39° doppia doppia per il francese, in soli 65 incontri disputati nella sua stagione d’esordio in NBA.

L’ultima volta che un rookie aveva realizzato una partita con oltre 40 punti e 20 rimbalzi risale al 16 febbraio 1993, quando Shaquille O’Neal registrò 46 punti e 21 rimbalzi per gli Orlando Magic. Oggi, il giovane Wembanyama rivive quella storica serata, confermando le aspettative di chi lo ha sempre considerato un predestinato.

La serata è stata impreziosita anche dalle altre prestazioni di spicco dei compagni di squadra di Wembanyama, come i 23 punti e 7 assist di Devin Vassell e i 17 punti usciti dalla panchina firmati da Keldon Johnson. Per i Knicks, nonostante la sconfitta, da segnalare il contributo di Donte DiVincenzo con 20 punti e 6 rimbalzi.

La partita tra Spurs e Knicks non è stato l’unico evento degni di nota della notte. Oltre alla vittoria degli Spurs, i Minnesota Timberwolves sono riusciti a ottenere una vittoria di prestigio in trasferta contro i campioni in carica di Denver, guadagnando la vetta della Western Conference insieme agli Oklahoma City Thunder, vittoriosi contro i Phoenix Suns.

Le sorprese non finiscono qui: i Los Angeles Lakers hanno subito un duro colpo perdendo contro gli Indiana Pacers, e i Houston Rockets hanno continuato la loro striscia vincente con l’undicesimo successo consecutivo, battendo gli Utah Jazz in una partita al cardiopalma. Infine, importanti vittorie in trasferta sono state ottenute dai Clippers, che hanno superato Orlando, e da Dallas, che ha avuto la meglio sui Kings.

La notte NBA si conferma come un concentrato di emozioni e record, con Wembanyama che si assicura un posto d’onore nei cuori dei fan e nelle pagine della storia del basket.