45 views 2 mins 0 comments

Il Giro Mediterraneo in Rosa prende il via: il ciclismo femminile al centro della scena

In SPORT
Marzo 26, 2024

Si riscalda l’atmosfera nel mondo del ciclismo femminile, poiché è in arrivo la seconda edizione del Giro Mediterraneo in Rosa, annunciata come la seconda competizione a tappe più importante in Italia dopo il Giro d’Italia Femminile. L’evento, che è stato presentato alla stampa e al pubblico presso l’hotel Gold Tower di Napoli, promette di essere un momento cruciale e spettacolare per l’intera stagione ciclistica.

Dal 18 al 23 aprile, le cicliste si cimenteranno in un percorso totale di oltre 638 chilometri, partendo dalla provincia di Napoli e dirigendosi verso le meravigliose strade di Campania e Puglia, fino a sfiorare il mare sia del Tirreno che dell’Adriatico.

La seconda edizione della corsa vedrà la partecipazione di 131 atlete, rappresentanti 22 squadre provenienti da 14 nazioni diverse, confermando l’interesse internazionale per la competizione. Le atlete offriranno uno spettacolo di alto livello tecnico e agonistico, grazie anche ai percorsi ondulati ben pensati dall’organizzazione.

La manifestazione avrà inizio con la cerimonia di presentazione delle squadre a Casoria. Successivamente, il 19 aprile, le coraggiose cicliste affronteranno la prima tappa da Frattamaggiore a Terzigno per 106,650 km. Il giorno seguente sarà la volta della tappa Montefalcione-Torre del Greco lunga 103,6 km, mentre il 21 la competizione si sposterà in Puglia, con un itinerario di 122,300 km da Barletta a Barletta.

Il 22 aprile le corse continueranno con la frazione che si svolgerà a Castelnuovo della Daunia, con un circuito di 31,980 km da ripetersi per tre volte. Infine, il gran finale previsto per il 23 aprile sarà la scalata da Foggia a Motta Montecorvino, che decreterà la vincitrice del Giro.

Oltre allo sforzo fisico e alla tattica di gara, le atlete avranno l’opportunità di guadagnarsi le maglie distintive: quella amaranto per la leader della classifica generale, la bianca per la migliore giovane, la blu per i punti e la verde dedicata alla regina dei gran premi della montagna.

L’attenzione è alta per questa edizione del Giro Mediterraneo in Rosa, sia per chi corre su strada sia per chi seguirà l’azione da spettatore, confermando il ciclismo femminile come realtà vibrante e in crescita, capace di generare emozioni e passione nello sport italiano e internazionale.