67 views 3 mins 0 comments

Le eccellenze italiane prendono posto al G7: un omaggio alla maestria del Belpaese

In ECONOMIA
Giugno 11, 2024

Nel pittoresco scenario del vertice del G7, in programma dal 13 al 15 giugno nella lussuosa cornice di Borgo Egnazia, i leader mondiali si troveranno a ricevere un dono non solo fisico, ma di portata simbolica e culturale. Si tratta della prima edizione del libro “Storie di Successo, L’Italia dell’Ingegno e dell’Eccellenza nel Mondo”, una raccolta curata da Roberto Santori in sinergia con l’agenzia ANSA. Questo regalo rappresenta una finestra sull’ingegno e sul dinamismo italiano, con l’intento di magnificare il contributo nazionale nell’arena internazionale sotto l’egida della Presidenza italiana del G7.

Il volume presenta ventitré racconti di imprese che riflettono la variegata brillantezza dell’Italia in settori fondamentali come la tecnologia innovativa, la sostenibilità ambientale e la competitività economica. Questi ambiti sono non solo pilastri dell’economia ma anche temi prioritari all’ordine del giorno del G7, rendendo il contenuto estremamente pertinente e attuale.

Queste narrazioni illustrano aziende che hanno saputo distinguersi grazie a un impegno costante nella ricerca e sviluppo, evidenziando l’importanza della cooperazione internazionale. Il libro è uno strumento attraverso il quale l’Italia dimostra come il suo tessuto industriale e culturale possa contribuire efficacemente al dibattito su difficile tematiche globali, dalle sfide dell’intelligenza artificiale alle pressanti esigenze climatiche.

Roberto Santori, promotore dell’iniziativa e fondatore della piattaforma Made in Italy, enfatizza l’orgoglio e la soddisfazione per la scelta di questo volume come gesto di cortesia verso i partecipanti al vertice. L’opera non solo omaggia il Made in Italy, ma invita anche a una riflessione critica sul ruolo dell’Italia come punto di connessione tra diversi paesi e culture, orientati verso un futuro globalmente più equilibrato, sostenibile e inclusivo.

La concretizzazione del libro è frutto di un lavoro iterativo, che ha visto la Made in Italy fungere da catalizzatore di esperienze e e visioni con la propria rete di imprenditori e aziende, riflettendo sulle potenzialità e sui limiti del marchio italiano nel panorama globale. Fra le realtà protagoniste vi sono nomi che rappresentano l’altezza dell’eccellenza italiana: da Acetaia Malpighi a Nonino Distillatori, fino a griffe innovative come InfoCert e Avio.

Il progetto ha beneficiato del supporto di diversi sponsor e partner, tra cui spiccano nomi come Challenge Network, eFM e Manpower Group, testimoniando un ampio e variegato coinvolgimento settoriale, dalla gestione delle risorse umane al supporto logistico e finanziario.

In esclusiva per il vertice del G7, il libro ci ricorda quanto sia profonda e fertile la terra dell’innovazione italiana, pronta a seminare idee e strategie che possano germogliare in soluzioni concrete per un domani migliore. Un panorama così ricco di storie è lo specchio di un paese che, nonostante le sfide, continua imperterrito a tracciare il cammino per un futuro di successo.