96 views 3 mins 0 comments

L’Impatto Crescente di A2A in Friuli Venezia Giulia: Un Salto verso la Sostenibilità

In ECONOMIA
Maggio 21, 2024

Nel corso del 2023, il gruppo A2A ha decisamente lasciato il segno sul territorio del Friuli Venezia Giulia (FVG), delineando un futuro sempre più verde e virtuoso. Attraverso il suo recente bilancio di Sostenibilità Territoriale, si evidenzia un contributo di 30 milioni di euro, registrando un incremento del 20% rispetto all’anno precedente. Tale impatto non giunge solo nei numeri ma si propaga in una serie di iniziative di portata sociale, culturale ed ecologica che rimodellano la regione verso nuove frontiere di vivibilità e operatività sostenibile.

Lorenzo Giussani, direttore di Strategy & Growth di A2A, insieme a Vittorio Torbianelli, segretario generale dell’Autorità Sistema Portuale Mare Adriatico Orientale, durante la presentazione, hanno sottolineato il robusto inserimento del gruppo nel tessuto economico locale. Importante è stato il supporto alle piccole e medie imprese, con 10,7 milioni di euro in ordini, segnando un aumento del 40% rispetto al 2022. Il 71% di questi ordini è stato destinato a micro o piccole imprese, solitamente più vulnerabili alle fluttuazioni economiche, ma cruciali per l’economia di prossimità.

Le ambizioni di A2A però, si spingono ben oltre il mero sostegno economico. L’azienda sta guidando una profonda trasformazione in aurora di sostenibilità energetica con investimenti massicci nell’infrastruttura del FVG. In numeri che parlano chiaro: 133 milioni di euro investiti in infrastrutture, con ben 116 milioni allocati al nuovo ciclo combinato di Monfalcone. Giussani durante l’evento ha commentato: “Questi investimenti significativi nella riconversione e nello sviluppo mostrano il nostro impegno irrevocabile verso la transizione ecologica del Friuli Venezia Giulia.”

Il 2023 ha anche segnato l’avvio della costruzione del Parco fotovoltaico “Santo Stefano” nella provincia di Udine, che prevede una capacità autorizzata di 59,1 MWp. Con l’acquisizione recente del 70% di Parco Solare Friulano 2, A2A si proietta verso la creazione del principale polo fotovoltaico del Nord Italia. Completati tra il 2025 e il 2027, gli impianti aumenteranno la produzione annua di oltre 210 GWh.

In aggiunta, A2A sta accelerando l’introduzione di soluzioni per una mobilità sostenibile, con la diffusione di una rete di ricariche elettriche che ha permesso la copertura di 166 mila chilometri a emissioni zero.

In conclusione, la strategia di A2A manifesta una visione di crescita che non solo valorizza economicamente il territorio, ma lo proietta verso un futuro più sostenibile e rispettoso delle risorse naturali. L’impegno dimostrato nel FVG rappresenta un modello di come le aziende possano effettivamente essere catalizzatori di un cambiamento positivo, integrando prosperità economica con responsabilità sociale ed ambientale. Sembra chiaro che il progresso di A2A nel Friuli Venezia Giulia non sia solo una promessa, ma una realtà ben avviata e con radici profonde, destinata a crescere e a svilupparsi ulteriormente negli anni a venire.