25 views 3 mins 0 comments

Papa Francesco e la Via Crucis: Preghiera per le Vittime di Bullismo Online

In POLITICA
Marzo 29, 2024

Mentre la celebrazione della Via Crucis si avvicina, Papa Francesco decide di affrontare uno dei fenomeni più critici del nostro tempo: l’abuso e la violenza verbale perpetrati attraverso i social media. Con parole incisive e riflesse sulla passione di Cristo, il Pontefice non solo offre conforto ai credenti ma lancia un accorato appello alla consapevolezza ed empatia nel mondo digitale.

“Non serve nemmeno un macabro corteo: basta una tastiera per insultare e pubblicare sentenze”. Queste parole del Papa risuonano come un monito alla facilità con cui, oggi, si possono infliggere sofferenza e giudizio. Il paragone con la passione di Cristo diviene uno specchio potentemente evocativo di quanto, nelle nuove arene virtuali, si ripetano atteggiamenti di offesa e di disprezzo senza una vera consapevolezza o conoscenza delle persone bersaglio.

Nella sesta stazione della Via Crucis, il conforto di Veronica a Gesù diviene simbolo di un’umanità capace di andare controcorrente, scegliendo il rischio e la compassione anche nelle nostre società moderne. Un gesto che il Papa auspicato possa ispirare e trasformare le interazioni tra gli individui, attraversando i secoli fino ad arrivare alle dinamiche odierne.

Il Pontefice estende poi la riflessione alle numerose ingiustizie e forme di prevaricazione che affliggono gli umili e i diseredati – identificati nei “cristi umiliati” – ai quali dedica una preghiera affinché ci si possa riconoscere in essi e in loro vedere il riflesso della sofferenza di Cristo.

Non manca nel messaggio di Papa Francesco un accento particolare posto sul ruolo e la dignità delle donne. Alla Via Crucis si rende omaggio a quelle figure femminili che, pur senza alzare la voce, si sono fatte sentire nella storia con la loro fedeltà e vicinanza a Gesù. Anche oggi, sottolinea il Papa, le donne sono spesso vittime di discriminazione e violenza, e vengono “scartate” a dispetto del loro contributo essenziale alla fede cristiana e alla società.

Il messaggio che emerge dalle parole del Papa è chiaro: la Via Crucis non è solo una rievocazione storica, ma un invito a riconoscere il valore profondo dell’empatia e della solidarietà nelle nostre vite quotidiane, virtuali o reali che siano. Attraverso la meditazione e la preghiera, il Pontefice ci invita a riflettere sull’impatto delle nostre azioni e sulla possibilità di essere canale di conforto e speranza anche nei momenti di grande oscurità.