133 views 3 mins 0 comments

Forza Italia punta sul Popolarismo e Cerca Nuove Alleanze Civiche

In POLITICA
Gennaio 08, 2024
Alla vigilia del 30° anniversario del partito, Tajani apre le liste a nuovi ingressi e prende posizione sulla questione del terzo mandato.

Mentre si avvicina il trentennale della storica “discesa in campo” di Silvio Berlusconi, Forza Italia si prepara a celebrare rimettendosi in gioco con una strategia rinnovata. La data simbolo del 26 gennaio riecheggia nel partito non solo come ricorrenza, ma anche come punto di partenza per una riscossa politica che punta a far breccia nell’elettorato moderato e nelle schiere dei cittadini non ancora impegnati in prima linea.

Il vicepremier Antonio Tajani, figura di spicco all’interno del partito, ha delineato le linee guida di questo nuovo corso, svelato in conferenza stampa. Sotto la sua direzione, Forza Italia prevede di ampliare il suo cerchio, aprirsi al dialogo e stringere accordi con personalità del mondo civico. Si invita chiunque si riconosca nei valori del popolarismo europeo a entrare in dialogo con il partito, con l’obbiettivo di rafforzare la propria presenza a livello nazionale e europeo.

Con un occhio alle elezioni europee, la strategia della nuova Forza Italia comprende l’obiettivo di raggiungere una quota del 10% dei consensi, con la speranza di raddoppiare i risultati alle future elezioni politiche. La coalizione di centrodestra di cui Forza Italia è pilastro resta un alleato fedele, con la promessa di non usurpare pedine politiche dagli altri partiti membri, ma piuttosto di vincere insieme, a cominciare dalle 5 Regioni che vedranno rinnovare i propri consigli regionali quest’anno, incluse le elezioni in Sardegna dove regna un clima di ottimismo.

Nonostante la prospettiva di apertura e crescita, Forza Italia non sembra pronta a sposare totalmente la possibilità di un terzo mandato per i governatori. Sebbene ancora non ci sia una decisione definitiva, Tajani esprime il suo personale scetticismo sull’opportunità che i governatori possano aspirare a un terzo mandato consecutivo: un cambiamento che richiederebbe, peraltro, una revisione legislativa. In una visione che guarda al sistema americano e ai valori della democrazia, l’alternanza al potere viene vista come un aspetto salutare che garantisce freschezza e rinnovamento.

Infine, un segnale di questa rinnovata energia si concretizza nell’abbraccio a nuovi componenti, quale il passaggio di Orlando Angelo Tripodi, ex esponente della Lega, che oggi si unisce al consiglio regionale del Lazio come sesto consigliere di Forza Italia. Questo movimento non è da intendersi come un semplice ‘cambio di casacca’, ma come un impegno del partito in una dimensione politica più ampia e inclusiva. Su questi equilibri si giocherà il futuro di Forza Italia e del centrodestra, all’indomani del congresso nazionale fissato per il 23 e 24 febbraio, dove il partito, senza la figura di Berlusconi, potrebbe incoronare Tajani come sua nuova guida. Nel frattempo, il decano forzista Maurizio Gasparri tiene a sottolineare che, nonostante le scelte operative, gli equilibri politici vanno sempre gestiti con attenzione e intelligenza, lasciando intendere che ogni mossa può avere il suo peso nello scacchiere politico attuale.