27 views 3 mins 0 comments

Mirafiori Potenziale Nodo della Rivoluzione Nucleare: Reattori di Quarta Generazione in Vista

In ECONOMIA
Marzo 29, 2024

La prospettiva di un rinnovamento tecnologico rivoluzionario nel campo dell’energia nucleare si affaccia all’orizzonte italiano, con le parole del Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Gilberto Pichetto Fratin, che ha rivelato una potenziale svolta nel settore. La possibilità di produrre reattori nucleari di quarta generazione all’interno dello storico stabilimento Fiat di Mirafiori è un’idea che sta prendendo corpo, sostenuta dall’interesse e dagli investimenti della startup Newcleo, impegnata nella ricerca sul nucleare pulito.

La dichiarazione è arrivata a Torino, in occasione di un incontro dedicato alla discussione sulle prospettive del nucleare di nuova generazione. Secondo il Ministro, il sito di Mirafiori potrebbe divenire un hub di eccellenza per la costruzione dei piccoli reattori innovativi, il cui costo di realizzazione è stimato attorno ai due miliardi di euro per unità. Una cifra significativa, che porterebbe non solo avanzamenti tecnologici, ma anche notevoli vantaggi economici e occupazionali, inclusa la qualificazione professionale nel settore.

Il Ministro Pichetto ha evidenziato l’importanza della fase attuale, che si caratterizza per un’attenta sperimentazione e per il lavoro sinergico con l’Università. Ricorda inoltre l’ecosistema piemontese già gravitante attorno a questa emergente industria, con realtà come Newcleo, Ansaldo e l’Ente per le Nuove tecnologie, l’Energia e l’Ambiente (Enea) che stanno posando le basi di una collaborazione destinata a plasmare il futuro energetico del Paese.

Ancora in una fase embrionale, il progetto di portare a Mirafiori la produzione di reattori nucleari di quarta generazione si propone come una risposta alle crescenti necessità di energia pulita e sicura. Questi reattori sono progettati per essere più efficienti, più sicuri e in grado di ridurre significativamente i rifiuti radioattivi rispetto alle precedenti generazioni. Inoltre, questa strategia s’inserisce in un contesto più ampio di transizione energetica, dove l’Italia potrebbe giocare un ruolo di primo piano nel panorama internazionale.

Con gli occhi puntati sui futuri sviluppi, l’apertura manifestata dal Ministro Pichetto verso la produzione nucleare a Mirafiori rappresenta un segnale forte dell’interesse del Governo verso le tecnologie avanzate di produzione energetica. Si attendono ulteriori sviluppi e valutazioni da parte delle autorità competenti e degli stakeholder del settore, in un dialogo che dovrà necessariamente includere considerazioni ambientali, di sicurezza e sociali. Nel frattempo, il sito di Mirafiori potrebbe presto essere testimone di una nuova rivoluzione industriale, con l’energia nucleare di quarta generazione al centro di questa trasformazione.