481 views 4 mins 0 comments

Sannino (Partito Pensionati e Lavoratori per l’italia): “Un clima rovente”.

In POLITICA
Febbraio 29, 2024
La nota del Vice Segretario nazionale P.L.L. - Gennaro Sannino.

“Dall’inizio della XIX legislatura del parlamento italiano avvenuta con le elezioni del 25 settembre 2022 vinte dalla coalizione composta dai partiti di Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e Noi Moderati, il cosiddetto centro destra, sono iniziati i cortei di manifestanti che protestano per qualsiasi cosa, pur di bloccare le attività della popolazione tutta. I manifestanti non ottenendo il risultato prospettato, hanno iniziato ad inveire contro chi poteva dare una mano al proprio obiettivo cioè mettere in difficoltà le forze di polizia che fino a poco prima erano costretti a ricevere insulti ed oggetti mettendo a repentaglio la propria incolumità, subendo in silenzio. Sembra strano che dall’inizio di questa legislatura, tutto non va bene per i sindacati di sinistra, eppure, con le passate legislature non tutto era a favore dei lavoratori, pensionati, studenti eppure non si vedevano manifestazioni da molto tempo. Si sta arrivando poco alla volta ad un clima rovente per l’Italia tutta. Si capisce che per la politica di sinistra, aver perso le elezioni con una legge fatta apposta per la vittoria, non abbia dato il responso previsto, ma questo non deve portare ad una rivoluzione contro i lavoratori della sicurezza pubblica. Gli operatori di polizia devono mantenere l’ordine e la sicurezza pubblica nei modi più adeguati per far sì che tutto non venga meno all’incolumità degli stessi e di coloro che non hanno intenzione a partecipare alle varie manifestazioni inutili. Ad ognuno il proprio ruolo, gli studenti facciano gli studenti le manganellate ricevute in toscana sono una manovra pericolosa della sinistra per alimentare l’odio nei confronti degli operatori di polizia. ATTENZIONE, questo è sinonimo di colpo di stato, nonostante la sconfitta elettorale, la sinistra, vorrebbe far cadere il governo utilizzando studenti, tanto che è stato, costretto ad intervenire, giustamente, il Presidente della Repubblica a tutelare la Costituzione ed a sollecitare a far uscire fuori eventuali disagi. Lo stesso Presidente esprimeva solidarietà ad una pattuglia della Polizia della Questura di Torino aggredita, questo fa capire l’importanza del suo intervento nonostante il primo facesse intendere altro. Chi dovrebbe rappresentare le Istituzioni continua ad offendere le donne e gli uomini degli operatori di polizia. Il presidente della regione Campania aggredendo l’operato degli operatori di polizia dice: “hanno agito peggio delle manganellate, hanno bloccato un corteo pacifista di sindaci”, la manifestazione nasceva perché il governo avrebbe negato soldi per la sagra dei fagioli e delle patate, naturalmente soldi di chi paga le tasse e che  in Campania ci sono problemi seri come la sanità, la neo eletta presidente della Regione Sardegna si è pronunciata dicendo: “la destra vince con le manganellate, la sinistra vince con la matita” ed altra sempre del movimento cinque stelle toscano dice: “avranno preso pure degli sputi, ma io dico forse, se lo sono anche meritati” Tutto questo non fa bene alla sicurezza dell’intera Italia, crea dei seri problemi e, alimentare insicurezza per la tutela della popolazione è sinonimo di un tentativo di COLPO DI STATO alla pari dei fascisti allora vuoi vedere che i fascisti hanno cambiato casacca? Spero veramente di sbagliarmi e che non diventi una guerra fraticida.” Conclude il  Vice Segretario nazionale P.L.L. – Gennaro Sannino.

dalla redazione –