26 views 2 mins 0 comments

Guendouzi tra sorpresa e stima: le reazioni al cambio alla guida della Lazio

In SPORT
Marzo 25, 2024

Mattéo Guendouzi, in ritiro con la nazionale francese, ha condiviso le sue reazioni con Le Parisien in merito al recente cambio di allenatore alla Lazio, definendo le dimissioni di Maurizio Sarri una “sorpresa” e uno “shock”. Il centrocampista, evidenziando l’ottimo operato di Sarri, ha espresso rispetto per la decisione presa dal tecnico che ha guidato la squadra romana al secondo posto in uno dei campionati più competitivi al mondo e verso traguardi importanti a livello di Champions League e Coppa Italia.

Guendouzi ha poi parlato del suo ex allenatore a Marsiglia, Igor Tudor, ora sulla panchina biancoceleste. Sebbene l’ultima stagione all’Olympique Marsiglia non sia andata come sperato, con la squadra che ha terminato terza a dispetto dell’obiettivo del secondo posto, Guendouzi riconosce a Tudor una solida esperienza in Italia e una visione del gioco potenzialmente adatta alla Serie A.

L’intervista ha toccato anche il rapporto speciale tra Guendouzi, la città di Marsiglia e i suoi tifosi. Il giocatore ha descritto un vero e proprio “colpo di fulmine” e ha parlato di un rapporto che, sin dalle prime partite, si è intensificato grazie a prestazioni convincenti e a un sentimento di reciproca riconoscenza. Guendouzi si è detto riconoscente per sempre nei confronti dei sostenitori marsigliesi, sottolineando l’unicità dell’affetto e dell’entusiasmo ricevuti, sensazioni difficili da ritrovare altrove.

In generale, l’articolo dà voce al giocatore francese su temi di stretta attualità nel mondo del calcio, offrendo una personale riflessione sulle dinamiche di squadra e sul legame profondo che può svilupparsi tra un atleta, la sua squadra e la comunità di tifosi che lo circonda.